Report e il pet food: un’occasione mancata

orizzontali caddogorLa puntata di Report dedicata al pet food è stata un’occasione mancata. Considerata l'esperienza giornalistica della trasmissione, ci saremmo aspettati un’indagine utile a far conoscere una realtà che coinvolge il 50% delle famiglie italiane.

>>>>

Report fa vetero-ideologia con pubblicità e canone

veterinari preistoriaComunicato ANMVI: Report fa vetero-ideologia ma intanto incassa pubblicitá ed è influenzato da una pseudocultura retriva. Alle offese ricevute da chi paga il canone penseranno i legali dell'Associazione. Editoriale di Carlo Scotti: "il servizio di Report sull’alimentazione dei pets è paradossale".

>>>>

Un collaboratore a 4 zampe: 21 febbraio 2016

 

Locandina 21febbraioNuova giornata di approfondimento per il Gruppo di Studio di Metodologia Didattica Veterinaria. E' stato presentato il primo incontro 2016: Un collaboratore a 4 zampe. Se, quando, come perché portare l'animale in classe. L'appuntamento è fissato per il 21 febbraio  a Cremona, presso il Centro Studi Palazzo Trecchi. La giornata è rivolta ai Medici Veterinari interessati a svolgere docenze nelle scuole di ogni ordine e grado e che desiderano svolgere lezioni pratiche che prevedano la presenza di animali.

Ai partecipanti verranno fornite nozioni teoriche e spunti di riflessione sia per quanto riguarda la fase progettuale sia per la fase pratica degli incontri in classe. Gli argomenti che verranno trattati comprendono la ripartizione delle competenze; come riconoscere, prevenire e controllare lo stress nel rapporto bambino-animale; le valenze delle attività con gli animali. Durante il laboratorio pomeridiano i Medici Veterinari potranno mettersi in gioco in prima persona cimentandosi nella progettazione vera propria di attività da svolgersi in colaborazione con l'animale e imparando quali sono le prassi e gli accorgimenti più importanti da seguire. 

Relatrice della giornata sarà Maria Chiara Catalani, Vice-Presidente SISCA, Medico Veterinario esperto in comportamento, nonché docente del Master di II livello in Medicina Comportamentale Cognitivo-Zooantropologica. Il laboratorio vedrà anche la partecipazione di Silvia Macelloni, coordinatrice del Gruppo. 

L'incontro è gratuito per tutti i soci del Gruppo di Studio in regola con la quota annuale 2016
Il Gruppo, promosso dall'ANMVI, è riservato ai Medici Veterinari interessati a sviluppare conoscenze e abilità didattiche nei settori delle scienze cognitive, della didattica applicata e delle scienze della formazione. La quota di iscrizione, interamente deducibile ai fini fiscali, è di 70 € e vale per l'anno solare 2016. 

Per maggiori informazioni è possibile contattare la Segreteria Organizzativa ai seguenti recapiti: formazione@anmvi.it - 0372/403541. 

Scarica il programma scientifico completo e la scheda di iscrizione

Iscriviti al Gruppo di Studio

FBSeguici su facebook

Miur non accoglie la richiesta dell'Anvur e non aumenta i posti

b 240 0 16777215 00 images IMMAGINE universita studentibanchiCon la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale diventa definitivo il numero dei posti per l'accesso a Medicina Veterinaria. Il decreto 545/2015, firmato il 5 agosto dal Ministro Stefania Giannini, ha confermato i 717 posti già individuati a luglio in via provvisoria.  Bocciata dunque la richiesta degli Atenei che il 30 giugno, con un documento - appoggiato dall'Anvur- chiedevano 774 posti, come l'anno scorso.

>>>>

Tecnico Veterinario, CCNL e Norma UNI

Per info sul percorso per Tecnico Veterinario, Scuola di Cremona: Tel.0372/403515 e di Roma: Tel. 06/87182658.
ATAV (Associazione Tecnici Ausiliari Veterinari): Tel.0372/403536

tecnico veterinario

La figura del Tecnico Veterinario ha consolidato il proprio profilo con la Norma UNI 11874 (Dicembre 2022). La Norma è l’evoluzione della Prassi di riferimento elaborata da ANMVI, ABIVET e ATAV e consolida la figura del Tecnico Veterinario come professione non regolamentata (non ordinistica) con specifici requisiti di conoscenza, abilità, autonomia e responsabilità.
A Norma UNI, il Tecnico Veterinario è definito come segue: Professionista che assiste il Medico Veterinario, secondo le sue istruzioni, durante l’erogazione delle prestazioni medico-chirurgiche, nell’organizzazione della struttura e nella gestione del rapporto con il cliente e il suo animale, mettendo in atto le linee organizzative dettate dal Medico Veterinario relative all’andamento generale della struttura, coadiuvando lo stesso nell’attività professionale.

Il 19 ottobre 2018 è stata emanata la prassi UNI (Ente Italiano di Normazione e Unificazione) per Tecnico Veterinario. Si chiamava “Prassi di Riferimento UNI/PdR 45:2018 “ e definiva i requisiti di conoscenza, abilità e competenza di questa figura che presta assistenza tecnica all'attività medico-veterinaria nelle strutture per animali da compagnia. La prassi forniva, inoltre, gli elementi per la valutazione e convalida dei risultati dell’apprendimento e le linee guida per la formazione non formale del Tecnico Veterinario.

La Prassi UNI/PdR 45:2018 rientrava nel  Quadro Europeo delle Qualifiche (EQF) e rappresentava un documento para-normativo nazionale che andava nella direzione di fornire "una risposta tempestiva ai mercati in cambiamento".

Il Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro - Con la firma del 2 luglio 2015 è stato definitivamente formalizzato l'ingresso del Tecnico Veterinario nel Contratto Collettivo di Lavoro (CCNL) dei dipendenti degli Studi Professionali. Dopo l'intesa di aprile sul testo contrattuale, Confprofessioni e i sindacati hanno firmato anche gli Allegati tecnici del CCNL, fra i quali l'Allegato riguardante il profilo professionale del Tecnico-Assistente-Veterinario.

Mentre il CCNL ha inserito, per la prima volta, la dicitura del Tecnico Veterinario inquadrandola nel relativo Livello contrattuale, l'Allegato definisce il Tecnico Veterinario dettagliandone le mansioni. Si tratta di un "lavoratore in grado di assistere il Medico Veterinario, secondo le sue istruzioni, durante l'erogazione delle prestazioni medico-chirurgiche, nell'organizzazione della struttura e nella gestione del rapporto con il cliente suo animale mettendo in atto le linee organizzative dettate dal Medico Veterinario relative all'andamento generale della struttura, coadiuvando lo stesso nell'attività professionale".

Le sue competenze, capacità e conoscenze riguardano:

  •  l'accoglienza del cliente
  •  l'approntamento di spazi e strumentazioni di trattamento clinico e chirurgico
  •  l'assistenza alle procedure clinico-chirurgiche
  •  il trattamento di documenti clinici e amministrativo contabili


L'ipotesi di CCNL era stata siglata, a Roma, il 17 aprile 2015 presso la sede di Confprofessioni (Confederazione Italiana Libere Professioni) dalle sigle sindacali FI LCAMS - CGIL (Federazione Itallana Lavoratori Commercio Turismo e Servizi),  FISASCAT - CISL (Federazione Itallana Sindacati Addetti Servizi Commerciali Affini e del Turismo),  UILTuCS - UIL (Unione Itallana Lavoratori Commercio Turismo e Servizi). Confprofessioni firma il CCNL come parte datoriale in rappresentanza dei liberi professionisti datori di lavoro.

Il Contratto Collettivo di Lavoro  disciplina, in maniera unitaria e per tutto il territorio nazionale, i rapporti di lavoro dipendente nell'ambito delle attività professionali, anche in forma di studio associato e/o nelle forme societarie consentite dalla legge, nonché i rapporti di lavoro tra gli altri datori di lavoro che svolgono delle altre attività e servizi strumentali e/o funzionali alle stesse, e il relativo personale dipendente. Il Contratto avrà una durata triennale con decorrenza dal 1 aprile 2015.Il CCNL e i relativi Allegati sono in via di pubblicazione.

In vigore dal 2018 la prassi UNI per il Tecnico Veterinario

Il Tecnico Veterinario nel CCNL di Confprofessioni

Il profilo del Tecnico Assistente Veterinario

Formazione

Salute e sicurezza sul lavoro

immagine sicurezzaLogo ANMVIANMVI organizza corsi residenziali, online e Fad per la salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro. Anmvi offre anche approfondimenti, video, domande frequenti e consulenze dedicate.
Consulta tutti i dettagli 

Buone Pratiche Veterinariebuone_pratiche_veterinarie.jpg

Percorso-qualità basato sulle BPV, secondo il Disciplinare ANMVI adottato dall'ente di certificazione CSQA.
Consulta tutti i dettagli

Metodologia Didattica

GSMDVIl gruppo di studio, promosso e gestito da ANMVI, apre un nuovo filone di formazione per qualificare le docenze dei Medici Veterinari.
Consulta tutti i dettagli!

Benessere Veterinario

Logo OrizzontaleIl gruppo intende fornire ai Medici Veterinari sostegno all’esercizio della loro attività, individuale o collettiva, in chiave propedeutica allo sviluppo del benessere professionale.
Consulta tutti i dettagli!

Tecnico Veterinario

CCNL E NORMA UNItecnico veterinario

Per info percorso per Tecnico Veterinario, Scuola di Cremona: Tel.0372/403515 e Scuola di Roma: Tel.06/87182658.
ATAV (Associazione Tecnici Ausiliari Veterinari): Tel.0372/403536