DOCUMENTI

Regolamento elettorale ANMVI

 

1.ORGANO ELETTIVO
Il Consiglio Nazionale - organo assembleare dell’ANMVI composto dai rappresentanti delle AssociazioniFederate - è chiamato ad eleggere il Consiglio Direttivo ANMVI (e del relativo Collegio dei Revisori) allo scaderedi ogni mandato di quest’ultimo. (art.14 dello Statuto ANMVI).
 
2.DIRITTO DI VOTO
Hanno diritto di voto per l’elezione del Consiglio Direttivo ANMVI i Presidenti delle Associazioni Federate (Grandi Elettori)
e i Coordinatori Regionali ANMVI. (artt. 14, 17 dello Statuto ANMVI)
 
3.GRANDI ELETTORI E DELEGHE AL VOTO
Sono Grandi Elettori i Presidenti di ciascuna Associazione Federata. Qualora il Presidente di Associazione Federata sia impossibilitato a partecipare, il Consiglio Direttivo della Associazione nomina un "delegato" (anche estraneo al Consiglio stesso). Tale delega deve essere sottoscritta dal delegante in forma scritta. L’eventuale delega del Presidente di Associazione Federata è preferibilmente attribuita ad 1 (uno) componente dell’organo direttivo dell’Associazione di provenienza. Ogni Presidente o “delegato” della associazione aderente può rappresentare per delega fino a 4 (quattro)altre associazioni aderenti aventi diritto di voto.
 
4.PARTECIPAZIONE CON ASTENSIONE E SENZA DIRITTO DI VOTO
I Presidenti delle Associazioni Federate che delegano l’esercizio di voto ai sensi del punto 3, possono partecipare al Consiglio Nazionale in seduta elettiva astenendosidal voto. Possono partecipare all’Assemblea Elettiva, senza diritto di voto, i componenti dei Consigli Regionali delle ANMVI REGIONE.
La partecipazione e l’assemblea elettiva possono svolgersi a distanza, in modalità telematica.
 
5.ELEGGIBILITA’
I Presidenti delle Associazioni Federate possono ricoprire cariche all’interno del Consiglio Direttivo ANMVI, ovvero possono proporsi/essere proposti in candidatura.
 
6.NUMERO DI VOTI
Ogni Associazione nazionale o regionale aderente all’ANMVI ha diritto ad 1 (uno) voto fino a 500 iscritti, ed un voto ulteriore per i multipli di 500 (cinquecento) fino ad un massimo di 6 (sei) voti.
Le Associazioni nazionali aderenti all’ANMVI hanno diritto ad 1 (uno) voto i n più, in aggiunta i voti risultanti dal paragrafo precedente.
Le associazioni regionali, provinciali e cittadine partecipano alle riunioni del Consiglio Nazionale con diritto ad 1 (uno) voto.  (art. 17 dello Statuto)
 
7.NUMERO DI ISCRITTI AL 31/12/2020
Per le Associazioni Nazionali e Regionali, l’attribuzione del numero dei voti in base all’articolo 17 dello Statuto viene calcolata in base al numero di iscritti risultanti al 31/12/2020 dell’anno precedente quello delle elezioni e ai valori attestati dalla Tesoreria ANMVI.
 *SIVE  472, SIVAE 580, SCIVAC 6.369, SIVAR 463, AIVEMP 31, SIVAL 6, SIDEV 345, SOVI  151, SISCA 198
 
8.VOTI PER CIASCUNA ASSOCIAZIONE
Sulla base dei punti 6, 7  sopra riportati risulta la seguente attribuzione di voti:

Ass. Nazionali: AIVEMP 2, SCIVAC 7, SIVAE 2, SIVAL 2, SIVAR 2, SIVE 2, ANVIM 2, SISCA 2, SIDEV 2, SOVI 2;
Associazioni Regionali ALIVELP 1, ASSAV 1, AVULP 1, SOVEP 1
Associazioni Provinciali e Cittadine: AVM 1
Voti del Presidente ANMVI: 2 (art. 14 dello Statuto)
Voti dei Coordinatori regionali ANMVI: 4 (art. 17 dello Statuto)
TOTALE VOTI 36

Il Consiglio Nazionale delibera con il voto favorevole della maggioranza dei voti espressi. (art. 14 dello Statuto ANMVI)

 
9.CONSIGLIO DIRETTIVO USCENTE
Al Consiglio Nazionale partecipano i membri del Consiglio Direttivo ANMVI, pur senza disporre del diritto di voto, eccetto che per il Presidente che dispone di 2 (due) voti.(art. 14 dello Statuto)
 
10.COMPOSIZIONE DEL CONSIGLIO DIRETTIVO ELETTO
Il Consiglio Direttivo ANMVI che verrà eletto dovrà risultare composto come da art. 9 dello Statuto. Il Consiglio Direttivo nella sua prima riunione ripartisce le cariche. (Art. 9) v. punto 12 successivo. I Past President partecipano a senza diritto di voto alle riunioni del Consiglio Direttivo.
 
11.PAST PRESIDENT
I Past President partecipano a senza diritto di voto alle riunioni del Consiglio Direttivo.
 
12.RIPARTIZIONE DELLE CARICHE
La ripartizione delle cariche all’interno del Consiglio Direttivo avviene per votazione interna. (art.10 dello Statuto)
 
13. COMMISSIONE ELETTORALE
La Commissione Elettorale è composta dai Past President e dal Presidente del Consiglio Direttivo uscente.
 
14. CANDIDATURE
La Commissione Elettorale propone al Consiglio Nazionale le candidature per il Consiglio Direttivo ANMVI e per il Collegio
dei Revisori dei conti, tenuto prioritariamente conto delle candidature presentate dai Presidenti delle Associazioni Federate Nazionali. Ciascun Presidente di Associazione federata (Grande Elettore) ha facoltà di esprimere 1 (una) candidatura per il Consiglio Direttivo, per conto della propria Associazione di provenienza.
Detta candidatura deve essere inviata per posta elettronica alla Commissione Elettorale entro i termini previsti da apposita comunicazione; deve inoltre essere accompagnata da una breve nota curricolare del candidato espresso e da una breve dichiarazione in cui si motivi la candidatura.
Possono essere presentate candidature spontanee da Medici Veterinari regolarmente iscritti ad almeno una Associazione federata e in regola con la relativa quota in corso d’anno. L’invito ad esprimere candidature spontanee dovrà indicare la scadenza e le modalità di presentazione (fac simile di modulo).
La Commissione Elettorale vaglia tutte le candidature in base ai requisiti statutari e ai fini della rappresentatività settoriale nel Consiglio Direttivo. (punto 10 della Procedura elettiva).
 
PROCEDURA DI VOTO
 
1.LA COMMISSIONE SCRUTINATRICE
Il Presidente del Consiglio Direttivo ANMVI convoca il Consiglio Nazionale elettivo; le operazioni di voto e di scrutinio si svolgono sotto il coordinamento della Commissione Elettorale e con le modalità da questa indicate.
 
2. PRESENTAZIONE DELLE CANDIDATURE
La Commissione Elettorale presenta al Consiglio Nazionale, convocato in Assemblea elettiva in presenza o in modalità telematica, la lista dei candidati proposti dalla Commissione Elettorale ANMVI e le candidature personali regolarmente pervenute. Possono presenziare tutti i candidati.
 
3. VOTAZIONE E SCRUTINIO
Gli aventi diritto al voto ricevono le schede elettorali in numero corrispondente al numero dei voti attribuiti.
La votazione è segreta.
Lo scrutinio si svolge al termine delle votazioni, al termine delle votazioni. In caso di parità di voti fra i candidati, prevale il candidato più anziano rispetto alla data di iscrizione all’Ordine provinciale di appartenenza.
 

Utilizzo dei cookie: per garantire funzionalità e preferenze di navigazione questo sito utilizza cookie proprietari, al fine di migliorare l'esperienza dei propri utenti, e si riserva l'utilizzo di cookie di terze parti per migliorare i propri servizi. Per maggiori informazioni e ricevere eventuali istruzioni sull'uso dei cookie leggi l'informativa estesa, premendo il tasto CHIUDI accetti l'utilizzo dei cookie.