COMUNICATI STAMPA

LEGGE DI STABILITÀ- APPELLO AL GOVERNO E AL PARLAMENTO

ANMVI al Ministro Grilli e ai relatori Baretta e Brunetta: non potete ignorare 32mila firme

L'Associazione ha anche inviato una lettera aperta al Ministro Renato Balduzzi e al Sottosegretario Adelfio Elio Cardinale: "Anche Lungo Tevere si faccia sentire, faccia capire l'importanza delle politiche"one health".

(Cremona, 9 novembre 2012) - Ore decisive per gli emendamenti a sostegno delle cure e della prevenzione veterinaria. La petizione dell'ANMVI ha raggiunto numeri che nessun Governo e nessun Parlamento può più ignorare.

Sono in gioco le detrazioni veterinarie e si prevede un aumento dell'IVA su tutte le prestazioni veterinarie private, "senza che nessuno al Governo o in Parlamento si sia mai preoccupato di cercare le risorse per evitare questa scure fiscale sulla sanità veterinaria"- osserva l'ANMVI, che suggerisce piuttosto di "rimediare agli sprechi derivanti da riparti e finanziamenti ingenti dal Tesoro alle Amministrazioni territoriali, ripensando completamente le strategie di prevenzione e lotta al randagismo".

La petizione in corso chiede che siano salvaguardate e semmai innalzate le detrazioni veterinarie, che l'IVA sulle prestazioni medico-veterinarie passi dal regime ordinario a quello agevolato come avviene per i medicinali e che sia considerata l'esenzione da IVA per tutte quelle prestazioni di tutela della sanità pubblica (es. microchip e anagrafe canina e felina, profilassi, ecc.).

Al Ministro Grilli, l'ANMVI ricorda che il Sottosegretario Vieri Ceriani solo pochi giorni fa rassicurava il Parlamento circa l'attenzione del Fisco alle cure per gli animali da compagnia, citando ad esempio di questa sensibilità proprio la detraibilità delle spese veterinarie.

Al Ministro Renato Balduzzi e al Sottosegretario Cardinale, con delega alla Veterinaria, l'ANMVI rivolge una lettera aperta chiedendo che il Ministero della Salute faccia il primo passo nel sensibilizzare il Governo e i Dicasteri Economici sull'importanza della prevenzione veterinaria come forma di prevenzione sanitaria per le persone.

L'appello dell'ANMVI arriva a mezzo stampa sul tavolo dei relatori della Legge di Stabilità, mentre sono a colloquio con il Ministro delle Finanze Vittorio Grilli.

Ufficio Stampa ANMVI - 0372/40.35.47

La petizione ANMVI

pdfCOMUNICATO STAMPA 9 NOVEMBRE 2012.pdf

Utilizzo dei cookie: per garantire funzionalità e preferenze di navigazione questo sito utilizza cookie proprietari, al fine di migliorare l'esperienza dei propri utenti, e si riserva l'utilizzo di cookie di terze parti per migliorare i propri servizi. Per maggiori informazioni e ricevere eventuali istruzioni sull'uso dei cookie leggi l'informativa estesa, premendo il tasto CHIUDI accetti l'utilizzo dei cookie.