COMUNICATI STAMPA

L'ANMVI ricorda i veterinari patrioti per l'Unità d'Italia

(Cremona, 16 marzo 2011) - Anche i medici veterinari italiani celebrano la ricorrenza dell'Unità d'Italia. Il 17 marzo saranno in molti a segnare l'anniversario, ma la reperibilità sarà garantita dai medici veterinari che danno questo servizio, che prestano assistenza 24h, nei pronto soccorso veterinari e per le urgenze. 
Ambulatorio chiuso o aperto, sono comunque in molti ad aver scelto di evidenziare con la bandiera italiana, o altri simboli di Unità nazionale, l'adesione alla ricorrenza.
Veterinari per l'Unità d'Italia, quindi, anche nella continuità di svolgimento dell'assistenza sanitaria. 
Il 17 marzo sarà festa nazionale anche per i medici veterinari dipendenti dal SSN.

L'Associazione Nazionale Medici Veterinari Italiani (ANMVI)celebra l'anniversario con una edizione speciale del quotidiano on line @nmvi Oggi, dedicato ai veterinari patrioti che hanno contribuito all'epopea risorgimentale, alla creazione della civiltà nazionale e di una cultura medico-veterinaria nazionale.

Dai veterinari garibaldini, all'unificazione dei corpi veterinari militari, fino alla diffusione delle idee mazziniane nelle Scuole di Veterinaria, il Risorgimento dell'Italia è stato fatto anche da illustri veterinari.

I veterinari per l'Unità d'Italia: www.anmvioggi.it (on line il 17 marzo 2011)

Ufficio Stampa ANMVI
0372/40.35.47

pdfCOMUNICATO STAMPA 16 MARZO 2011

Utilizzo dei cookie: per garantire funzionalità e preferenze di navigazione questo sito utilizza cookie proprietari, al fine di migliorare l'esperienza dei propri utenti, e si riserva l'utilizzo di cookie di terze parti per migliorare i propri servizi. Per maggiori informazioni e ricevere eventuali istruzioni sull'uso dei cookie leggi l'informativa estesa, premendo il tasto CHIUDI accetti l'utilizzo dei cookie.