PREOCCUPA L’IMMINENTE VOTO DEL PARLAMENTO EUROPEO

Rischiano il divieto gli antibiotici salva vita per gli animali

ANMVI lancia una petizione agli eurodeputati italiani: non ripetete un errore

(Cremona, 30 agosto 2021) - Gli animali rischiano di essere privati di terapie salva vita. L'Associazione Nazionale Medici Veterinari Italiani (ANMVI) lancia oggi una petizione per chiedere agli eurodeputati di votare no al bando di antimicrobici essenziali alle cure veterinarie. 

A metà settembre, la plenaria di Strasburgo voterà un aut aut: bandire gli antimicrobici salva vita per tutte le specie animali oppure salvare le terapie veterinarie antimicrobiche.

L’ANMVI chiede di salvarle votando no ad una mozione (cd. mozione Hausling) che restringe radicalmente l’accesso alle terapie antimicrobiche, fino a negare all’uso veterinario gli antibiotici essenziali per la cura di infezioni gravi e potenzialmente letali per gli animali da compagnia e per quelli allevati a scopo alimentare.

Un errore di valutazione legislativa è già stato commesso a luglio: se l’Europarlamento confermerà l’improvvido orientamento espresso  dal Comitato  ENVI (Committee on the Environment, Public Health and Food Safety) i casi più gravi di infezioni batteriche negli animali resteranno del tutto privi di medicinali. Purtroppo l'errore di valutazione è stato compiuto anche da alcuni eurodeputati italiani.

Tutta la veterinaria europea si sta mobilitando contro la mozione Hausling ritenendola antiscientifica e controproducente anche per la lotta all’antimicrobico-resistenza.

Ufficio Stampa ANMVI - Associazione Nazionale Medici Veterinari Italiani- 0372/40.35.47

Utilizzo dei cookie: per garantire funzionalità e preferenze di navigazione questo sito utilizza cookie proprietari, al fine di migliorare l'esperienza dei propri utenti, e si riserva l'utilizzo di cookie di terze parti per migliorare i propri servizi. Per maggiori informazioni e ricevere eventuali istruzioni sull'uso dei cookie leggi l'informativa estesa, premendo il tasto CHIUDI accetti l'utilizzo dei cookie.