ELETTO IL CD ANMVI 2017-2021

MARCO MELOSI CONFERMATO ALLA PRESIDENZA DELL’ANMVI

“Innovazione necessaria, ma rafforzando la nostra essenza di medici e sanitari”

(Cremona, 9 ottobre 2017)-  Marco Melosi, medico veterinario libero professionista (lp),  è stato confermato alla Presidenza ANMVI (Associazione Nazionale Medici Veterinari Italiani) per la terza volta. Sabato 7 ottobre, l'Assemblea delle società confederate in ANMVI ha confermato anche la squadra dei sei Vicepresidenti, espressione di altrettanti settori professionali:

- medicina veterinaria pubblica: Bartolomeo Griglio, med vet, dirigente pubblico, Torino (AIVEMP)*

- animali da compagnia: Lamberto Barzon, med vet, lp, Padova (SCIVAC)*

- animali da reddito: Marco Colombo, med vet, lp, Milano (SIVAR)*

- clinica degli equini: Andrea Brignolo, med vet, lp, Asti (SIVE)*

- animali esotici: Paolo Selleri, med vet, lp, Roma (SIVAE)*

- medicina veterinaria comportamentale: Raimondo Colangeli (SISCA)*

Nel Collegio dei Revisori dei Conti sono stati eletti i medici veterinari: Daniela Boltrini (lp, Viterbo), Stefano Corbetta (lp, Milano) e Francesco Orifici (lp, Milano)

Bartolomeo Griglio assume la carica di Vicepresidente Vicario. Nella prima riunione di insediamento, il CD eletto ha confermato Carlo Scotti (med vet, lp, Torino) nell'incarico di Coordinatore Nazionale.

“Non posso fare bilanci, perchè siamo ancora nel pieno svolgimento del mandato appena concluso- ha dichiarato il Presidente Marco Melosi nel corso dell’Assemblea, mettendo in luce le situazioni “ancora aperte a cui stiamo andando incontro come medici veterinari e come professionisti. Ci viene richiesto un grosso sforzo per un cambio di mentalità- ha proseguito-in un mercato che si è fatto più libero e più esigente e nello stesso tempo più a rischio di esercizio abusivo e di indebolimento della considerazione pubblica della nostra attività professionale".

"Difficoltà di reddito e difficoltà occupazionali possono trovare concause anche in un fraintendimento della nostra essenza di professione medica e sanitaria- ha aggiunto Melosi- Non c'è solo la mancanza di una definizione di legge di "atto medico veterinario" ma anche di una corretta consapevolezza di cosa voglia dire essere medico veterinario".

Anche la veterinaria pubblica si trova di fronte a "scenari di riorganizzazione impensabili solo pochi anni fa- aggiunge il Presidente ANMVI- Non è facile essere innovativi e propositivi di fronte al cambiamento, qualche volta bisogna essere pronti ad anticipare per non subire e credo che ANMVI stia proprio facendo questo. La professione veterinaria è in se stessa complessa, ha tante anime e tante voci, ma abbiamo una bussola nel nostro Statuto ed è quella che orienta sempre le finalità del nostro agire"- conclude Melosi.

Il Consiglio Direttivo dell'ANMVI resterà in carica per il quadriennio 2017-2021.

Ufficio Stampa ANMVI - Associazione Nazionale Medici Veterinari Italiani - 0372/40.35.47

*NOTA PER LA STAMPA

ANMVI (Associazione Nazionale Medici Veterinari Italiani) è una confederazione di società scientifiche e professionali veterinarie, fondata a Cremona nel 1999. E’ diretta da un organo amministrativo (Consiglio Direttivo), espressione nazionale dei settori disciplinari rappresentati da: AIVEMP (Associazione Italiana Veterinaria di Medicina Pubblica); SCIVAC (Società Culturale Italiana Veterinari per Animali da Compagnia), SIVAR (Società Italiana Veterinari per Animali da Reddito); SIVE (Società Italiana Veterinari per Equini); SIVAE (Società Italiana Veterinari per Animali Esotici); SISCA (Società Italiana Scienze Comportamentali Animali). www.anmvi.it

Utilizzo dei cookie: per garantire funzionalità e preferenze di navigazione questo sito utilizza cookie proprietari, al fine di migliorare l'esperienza dei propri utenti, e si riserva l'utilizzo di cookie di terze parti per migliorare i propri servizi. Per maggiori informazioni e ricevere eventuali istruzioni sull'uso dei cookie leggi l'informativa estesa, premendo il tasto CHIUDI accetti l'utilizzo dei cookie.