SENIOR ITALIA FEDERANZIANI e A.N.M.V.I.
PRESENTAZIONE DELLA RICERCA 2017 “OVER 65 E ANIMALI DA COMPAGNIA”
E ANTEPRIMA ALLA STAMPA DI “I SENIOR ADOTTANO UN SENIOR”

(Roma, 10 luglio 2017) Gli italiani “over 65” chiedono politiche in favore degli animali da compagnia: vorrebbero che fossero più tutelati, che ci fosse per loro una medicina veterinaria di base e maggiori facilitazioni d’accesso soprattutto negli ospedali, ma anche nei ristoranti e nei luoghi di vacanza. Non si separano volentieri dal loro cane o gatto e piuttosto di farlo rinunciano a partire o ad entrare nei luoghi pubblici. Seguono scrupolosamente le indicazioni del veterinario, sono molto attenti al pet care quotidiano, del quale si occupano personalmente, e per il loro pet vogliono soprattutto che sia sano e felice.

Mercoledì 19 luglio, alle ore 11,00, al Bar Bianco di viale Enrico Ibsen, 4 (all’interno del Parco Sempione) a Milano, SENIOR ITALIA FEDERANZIANI A.N.M.V.I. presenteranno i dati della ricerca “Over 65 e Animali da Compagnia”.

Presenzieranno alla Conferenza Stampa Roberto Messina (Presidente Senior Italia Federanziani), Marco Melosi (Presidente A.N.M.V.I.) e Michela Vittoria Brambilla (Presidente Leidaa).

Il Rapporto 2017 di Senior Italia Federanziani è la più puntuale fotografia di 2,1 mln di over 65 italiani con un animale d’affezione (il 39% degli over 65). Per il 93% di loro la compagnia di un animale d’affezione è “importante”, contribuisce alla qualità della loro vita quotidiana.

Convinzioni ormai suffragate da numerosi studi scientifici che dimostrano come prendersi cura di un animale domestico influisca positivamente sulla salute delle persone anziane, incoraggiando comportamenti salutari: socialità, affettività, benessere psico-fisico, spinta motivazionale, attività cognitivo-motoria.

L’animale da compagnia è infatti un grande alleato della prevenzione sanitaria in età geriatrica, basti pensare che camminare anche solo un’ora al giorno con il proprio cane ha molte conseguenze positive: l’abbassamento della pressione, la riduzione del colesterolo, il miglioramento della circolazione sanguigna, la riduzione di perdita ossea, la diminuzione dei valori di glicemia.

Ma potrebbero essere molti di più gli anziani con un pet in casa se fossero sostenuti nella scelta di adottare un pet con iniziative culturali mirate e con agevolazioni socio-economiche che restituiscano il vantaggio che la relazione anziano pet esercita sulla spesa pubblica in termini di risparmio per il Servizio Sanitario Nazionale.

Anche per questo Senior Italia Federanziani e ANMVI continuano a farsi promotrici di politiche di sostengo al binomio Pet-Senior, quali:

  • la richiesta di riduzione della pressione fiscale che grava sul possesso di un cane o di un gatto: un’aliquota IVA da record storico sulle cure veterinarie e sul mantenimento dei pet e detrazioni fiscale non adeguate al costo della vita e delle pensioni
  • l’iniziativa “Senior, adotta un senior!” per promuovere l’adozione dai canili, dove nell’ultimo anno si stima siano entrati circa 100 mila cani, quasi sempre adulti e con scarse chance di uscire, benché spesso possano rappresentare un compagno ideale per il proprietario Senior: molto spesso sono dotati di docilità e di una propensione al binomio affettivo che ben si conciliano con lo stile di vita del loro ‘coetaneo’ umano.

Le iniziative di Senior Italia FederAnziani e ANMVI anticipate alla stampa il 19 luglio saranno al centro di CosmoSenior, il grande appuntamento annuale di Senior Italia FederAnziani dedicato al mondo “over 65” (Palacongressi di Rimini, 17-19 novembre), con un convegno scientifico dedicato al rapporto tra anziani e animali da compagnia.

SENIOR ITALIA FEDERANZIANI
Senior Italia FederAnziani nasce come la Federazione delle associazioni della terza età, fondata nel 2006 con lo scopo di tutelare i diritti e migliorare la qualità della vita delle persone Senior. La Federazione riunisce numerose associazioni su tutto il territorio nazionale con oltre 3,8 milioni di persone aderenti.

La mission della Federazione è valorizzare il ruolo dei Senior come risorsa insostituibile per la famiglia e la società; orientare le politiche sanitarie e sociali verso lo sviluppo di programmi che favoriscano una sana longevità e promuovano il benessere lungo tutto l’arco della vita; affermare il diritto alla salute quale diritto fondamentale dell’individuo, sancito dalla Costituzione, e sensibilizzare le Istituzioni per garantire equità nell’accesso alle cure.

http://www.senioritalia.it

ANMVI- Associazione Nazionale Medici Veterinari Italiani
ANMVI è una Federazione di Associazioni Professionali Veterinarie, senza scopo di lucro, con l'obiettivo statutario di avviare progetti di qualificazione e tutela della professione veterinaria. In ANMVI sono federate le maggiori associazioni nazionali, regionali e provinciali di categoria, in rappresentanza di tutti i comparti della professione veterinaria, sia privata che pubblica.
Realizza servizi e iniziative d'ausilio professionale per i medici veterinari. Per i risvolti socio-sanitari della professione sulla collettività è promotrice di iniziative di educazione e sensibilizzazione al miglioramento della relazione uomo-animale. Ha sede a Cremona, in Palazzo Trecchi.

Ufficio Comunicazione Senior Italia FederAnziani
Eleonora Selvi
comunicazione@senioritalia.it
Cellulare: 366.9847893

Press Office & Media Relation - Postonove Comunicazione
Gian Arnaldi
gian.arnaldi@postonove.it
Cellulare: 335.6390570

Ufficio Stampa A.N.M.V.I.
Sabina Pizzamiglio
info@anmvi.it
Telefono: 0372.403547

 

Utilizzo dei cookie: per garantire funzionalità e preferenze di navigazione questo sito utilizza cookie proprietari, al fine di migliorare l'esperienza dei propri utenti, e si riserva l'utilizzo di cookie di terze parti per migliorare i propri servizi. Per maggiori informazioni e ricevere eventuali istruzioni sull'uso dei cookie leggi l'informativa estesa, premendo il tasto CHIUDI accetti l'utilizzo dei cookie.