COMUNICATI STAMPA

L' Associazione Nazionale Medici Veterinari Italiani rassicura i cittadini-proprietari di animali

I VETERINARI PRIVATI NON SONO IN SCIOPERO

Regolare svolgimento delle attività

di cura, prevenzione ed emergenza nelle strutture veterinarie private

(Cremona, 18 dicembre 2011) - Lunedì' 19 dicembre i medici veterinari liberi professionisti non incrociano le braccia. I cittadini proprietari/detentori di animali da compagnia o impiegati in attività zootecniche possono regolarmente rivolgersi al proprio medico veterinario di fiducia.

L'Associazione Nazionale Medici Veterinari Italiani intende puntualizzare il regolare svolgimento delle attività di cura, prevenzione ed emergenza prestate dai medici veterinari liberi professionisti.

Il chiarimento si è reso necessario in seguito al propagarsi di notizie imprecise relative allo sciopero dei dipendenti pubblici, nelle quali si veicola un generalizzato messaggio di blocco delle attività veterinarie ("Problematico anche fare visite in ospedale o dal veterinario").

I medici veterinari liberi professionisti non rientrano fra le categorie aderenti allo sciopero unitario indetto dalle organizzazioni sindacali della dirigenza medico-veterinaria SSN.

Lo sciopero e le connesse motivazioni - verso le quali ANMVI esprime il più assoluto rispetto- riguardano il comparto dei veterinari dipendenti pubblici del SSN e ricadono sui relativi servizi pubblici non essenziali da essi forniti.

L'agitazione, pertanto non tocca le attività di clinica e medicina veterinaria che nel nostro Paese sono per la quasi totalità erogate in regime di sanità privata.

Insomma, lunedì 19 nessun black out nelle strutture veterinarie private.

Ufficio Stampa ANMVI
0372/403547

pdfCOMUNICATO STAMPA 18 DICEMBRE 2011

Utilizzo dei cookie: per garantire funzionalità e preferenze di navigazione questo sito utilizza cookie proprietari, al fine di migliorare l'esperienza dei propri utenti, e si riserva l'utilizzo di cookie di terze parti per migliorare i propri servizi. Per maggiori informazioni e ricevere eventuali istruzioni sull'uso dei cookie leggi l'informativa estesa, premendo il tasto CHIUDI accetti l'utilizzo dei cookie.