COMUNICATI STAMPA

Oggi a Cremona la presentazione dei risultati del progetto di ricerca sull'infertilità bovina

Medardo Cammi (Presidente SIVAR): "Le patologie uterine sono una importante causa di infertilità negli allevamenti bovini e determinano effetti collaterali sulle produzioni, sulla redditività dell'azienda e sul benessere animale".

E' in corso a Cremona, nella sede di Palazzo Trecchi della Sivar ( Società Italiana Veterinari per Animali da Reddito, federata ANMVI), il convegno nazionale sui risultati del progetto di ricerca "Uterofert" sull'infertilità bovina. Le preiscrizioni, che hanno rapidamente raggiunto le trecento adesioni, dimostrano l'importanza e l'interesse che i veterinari buiatri attribuiscono all'argomento.

Lo conferma il presidente della Sivar, Medardo Cammi: "Questa è una giornata di eccellenza scientifica che dimostra come la SIVAR sia attenta e vicina alla ricerca scientifica. Le patologie uterine sono una importante causa di infertilità negli allevamenti bovini e determinano effetti collaterali sulle produzioni, sulla redditività dell'azienda e sul benessere animale".
Il progetto "Uterofert" sull'origine uterina dell'infertilità bovina è un programma di ricerca finanziato dalla Regione Lombardia, Assessorato Agricoltura, realizzato in collaborazione con Avantea,l'Istituto Sperimentale Lazzaro Spallanzani. I relatori, oltre al tema, sono stati certamente un elemento di forte richiamo essendo tutti di grande livello scientifico e già molto conosciuti nel settore buiatrico: Gaetano Donofrio, Maura Ferrari, Andrea Galli, Cesare Galli, Giovanna Lazzari, Mario Luini e Martin Sheldon della School of Medicine Swansea University, UK, che i veterinari italiani hanno già avuto modo di conoscere ed apprezzare in altre occasioni.

Il progetto si concentra sul problema della ipofertilità bovina con specifico riferimento alle patologie uterine cliniche e subcliniche. Il problema che si vuole affrontare è da un lato quello di verificare la reale incidenza di queste patologie in un campione di importanti allevamenti da latte della regione Lombardia, e dall'altro quello di indagare più approfonditamente le forme subcliniche infiammatorie in relazione ai parametri riproduttivi e soprattutto alla mortalità embrionale.

Durante il convegno saranno presentati i risultati delle ricerche sulla prevalenza e la gravità delle endometriti cliniche e subcliniche in due allevamenti campione di bovine da latte. I dati riguardano 220 bovine che sono state sottoposte a micro lavaggi uterini nel periodo da 40 a 60 giorni post partum per effettuare una indagine epidemiologica sulla prevalenza e sulle caratteristiche delle patologie uterine presenti. Il liquido di lavaggio è stato sottoposto ad analisi citologica ed a test batteriologici e virologici. Le bovine esaminate sono state monitorate nei mesi successivi per determinare l'influenza dei diversi tipi di patologie uterine sulla fertilità. In parallelo sono stati svolti studi in vitro per determinare l'effetto dei mediatori dell'infiammazione sulla vitalità embrionale.

Ufficio Stampa ANMVI- SIVAR
Associazione Nazionale Medici Veterinari Italiani
Società Italiana Veterinari per Animali da Reddito
0372/40.35.47

pdfCOMUNICATO STAMPA 30 SETTEMBRE 2010.pdf

Utilizzo dei cookie: per garantire funzionalità e preferenze di navigazione questo sito utilizza cookie proprietari, al fine di migliorare l'esperienza dei propri utenti, e si riserva l'utilizzo di cookie di terze parti per migliorare i propri servizi. Per maggiori informazioni e ricevere eventuali istruzioni sull'uso dei cookie leggi l'informativa estesa, premendo il tasto CHIUDI accetti l'utilizzo dei cookie.