COMUNICATI STAMPA

(Cremona, 18 gennaio 2013) - Non serviranno ridicole franchige. I medici veterinari e i proprietari di animali da compagnia, cavallo compreso, chiedono di togliere le spese veterinarie dal redditometro.

La petizione promossa a novembre dall'ANMVI Associazione Nazionale Medici Veterinari ha già superato le 50mila firme.

Marco Melosi, Presidente ANMVI: "Lamentiamo da almeno due Legislature l'anomalia del cavallo da diporto nel redditometro e ora le spese veterinarie, cioè la salute pubblica veterinaria. Che i Politici si ravvedano almeno in campagna elettorale e ci tolgano subito dal redditometro".

"Siamo in 50mila a chiederlo - conclude il Presidente- e anche questa volontà popolare rientra nei diritti dei cittadini e dei contribuenti ad essere ascoltati e rispettati".

Ufficio Stampa ANMVI
0372/40.35.47

http://petizioni.anmvi.it/

pdfCOMUNICATO STAMPA 18 GENNAIO 2013

Utilizzo dei cookie: per garantire funzionalità e preferenze di navigazione questo sito utilizza cookie proprietari, al fine di migliorare l'esperienza dei propri utenti, e si riserva l'utilizzo di cookie di terze parti per migliorare i propri servizi. Per maggiori informazioni e ricevere eventuali istruzioni sull'uso dei cookie leggi l'informativa estesa, premendo il tasto CHIUDI accetti l'utilizzo dei cookie.