Da oggi, nella sezione Info della specie equina- all'interno di VetInfo-  è possibile scaricare i documenti presentati dal Ministero della Salute all'evento formativo del 6 dicembre scorso sulla nuova banca dati nazionale degli equini. Oltre alle slide dei relatori- fra cui una presentazione a cura del Mipaaf- il portale VetInfo pubblica le risposte alle domande inviate dai partecipanti in fase di iscrizione al webinar.
La documentazione è accessibile dall'area riservata di VetInfo.

I regolamenti europei di riferimento- Oltre alla AHL (Reg. 249/2016)  il decreto interministeriale che disciplinerà la nuova e unica banca dati nazionale degli equini, si richiama al regolamento delegato (UE) 2019/2035 e al regolamento di esecuzione (UE) 2021/963.
Applicando le definizioni dei regolamenti unionali, l'equino è un animale detenuto del genere Equus (compresi cavalli,asini e zebre) o derivato dall’incrocio di tali specie; è registrato sia l'animale riproduttore che quello da competizione sportiva, incluso il "cavallo atleta, come definito dal DLvo 36/2001.

Elementi del sistema di I&R- Il sistema è dato dall'insieme dei dati e delle funzionalità seguenti: registrazione o riconoscimento degli stabilimenti ai sensi dell’AHL/ identificazione e registrazione di ciascun equino con iscrizione in BDN/Codice unico/Mezzi di identificazione/ Documento unico di identificazione a vita/Documento di provenienza e destinazione (documento di accompagnamento)/ registrazione delle movimentazioni

Struttura del decreto interministeriale- Il provvedimento è emanato dal Ministero della Salute di concerto con il Ministero delle Politiche Agricole e disciplina la gestione e il funzionamento dell’anagrafe degli equini (Sistema I&R)- Il provvedimento si compone di 18 articoli ed entrerà in vigore venti giorni dopo la sua pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. Il Ministero della Salute provvederà ad emanare le circolari applicative riguardanti i controlli e la gestione delle violazioni. L'articolato disciplina e definisce i seguenti aspetti:
-Oggetto, finalità edefinizioni
-Competenze e responsabilità
-Soggetti deputati all’identificazione e registrazione degli equini
-Obblighi dell’operatore in materia di identificazione degli equini
-Obblighi in materia di registrazione e riconoscimento degli stabilimenti e degli operatori
-Documento unico di identificazione a vita/suo rilascio/duplicato/sostitutivo
-Mezzi di identificazione degli equini
-Banca Dati Nazionale (BDN)
-Equini destinati o non destinati alla produzione di alimenti e registrazione dell’impiego di medicinali
-Compiti del responsabile del macello
-Trasporto di equini
-Identificazione e registrazione degli equini oggetto di scambi e di importazioni
-Deroghe riguardanti l’identificazione di determinati equini (equini detenuti appartenenti a popolazioni che vivono allo stato semi selvatico)
-Disposizioni finali ed entrata in vigore

Abrogazioni- il decreto interministeriale una volta in vigore abrogherà il DM 29 dicembre 2009 concernente «Lineeguida e principi per l’organizzazione e lagestione dell’anagrafe equina da parte dell’UNIRE»e il DM 26 settembre 2011 concernente «Approvazione del manuale operativo per la gestione dell’anagrafe degli equidi».

Fase di consolidamento a 180 giorni- L’operatore, entro 180 gironi dalla pubblicazione del decreto- per garantire l'allineamento della BDN-  deve verificare e aggiornare i dati registrati in BDN per il proprio stabilimento e gli equini detenuti. Le informazioni da verificare e da aggiornare comprendono quelle relative agli eventi quali nascite, passaggi di proprietà, furti, smarrimenti, ritrovamenti, movimentazioni, macellazioni, morti, supportate da specifica documentazione o da apposita autocertificazione resa nei termini di legge
Istruzioni più dettagliate saranno comunicate con nota ministeriale appena pubblicato il DM.
Allo scadere della fase di consolidamento, le informazioni contenute nella BDN assumono carattere di ufficialità. Ulteriori disposizioni in materia saranno trasmesse subito dopo la pubblicazione del DM.

Report allevamenti di equini con specie diversa dalla specie dell'allevamento- Fra i documenti che da oggi sono pubblicati da VetInfo c'è anche  un file excel contenente l'elenco degli allevamenti di competenza territoriale dei Servizi Veterinari con equini di specie diversa dalla specie dell'allevamento.

Pubblicazioni

anmvioggi

La Professione Veterinaria

Formazione

Salute e sicurezza sul lavoro

immagine sicurezzaLogo ANMVIDal 2003 ANMVI organizza corsi residenziali per la salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro. Dal 2011 anche corsi di formazione FAD.
Consulta le normative ed i corsi

Metodologia Didattica

GSMDVIl gruppo di studio, promosso e gestito da ANMVI, apre un nuovo filone di formazione per qualificare le docenze dei Medici Veterinari.
Consulta tutti i dettagli!

Benessere Veterinario

Logo OrizzontaleIl gruppo intende fornire ai Medici Veterinari sostegno all’esercizio della loro attività, individuale o collettiva, in chiave propedeutica allo sviluppo del benessere professionale.
Consulta tutti i dettagli!

Buone Pratiche Veterinarie

BPVmodiPercorso-qualità basato sulle BPV, secondo il Disciplinare (Manuale) ANMVI (Rev 3) adottato dall'ente di certificazione CSQA.
Consulta tutti i dettagli

Tecnico Veterinario

CCNL E NORMA UNI Nurse orizzontale

Per info contattare la Scuola di Cremona e Roma ai seguenti recapiti: Tel.0372/403515 - 06/87182658.
Segreteria ATAV (Associazione Tecnici Ausiliari Veterinari): Tel.0372/403536