No ad accertamento automatico se l'ISA è sotto il 6

 

entrate OR

Il Presidente dell'ANMVI ha inoltrato alla Divisione Contribuenti delle Entrate una lettera di osservazioni e richieste per il miglioramento dell'Indice Sintetico di Affidabilità (ISA) applicato all'attività veterinaria. La lettera è stata inviata dopo l'incontro del 12 novembre e in vista della prossima riunione della Commissione Esperti. Modifiche al Modello, chiarezza nelle istruzioni e prudenza con gli Indici.

Dopo un debutto problematico, l'Indice Sintetico di Affidabilità (ISA) della Veterinaria è in fase di revisione. Le osservazioni inviate su richiesta dell'Agenzia delle Entrate dal Presidente dell'ANMVI, Marco Melosi,non riguardano solo le migliorie al Modello da compilare nel 2020, ma soprattutto la valutazione degli ISA già presentati dai Medici Veterinari quest'anno. La lettera trasmessa ieri dal Presidente Melosi fa seguito all'incontro del 12 novembre con i funzionari delle Entrate; in quella occasione, insieme al delegato FNOVI Giuliano Lazzarini, sono state analizzate le posizioni dei Veterinari soggetti ad ISA AK22U e le relative proiezioni di affidabiilità.
 
La definizione di "materiale sanitario"- Per il rigo C 16 (Quadro C- elementi specifici dell’attività) risulta opportuno specificare la voce “materiale sanitario”, da intendersi come ogni materiale/dispositivo consumabile, utilizzato per finalità sanitaria (es. test rapidi, reagenti chimici, garze, cerotti, pellicole radiologiche, placche, viti, materiali di sutura, ecc.) ma con espressa esclusione dei farmaci. Una precisazione in tal senso, all’interno delle istruzioni del Modello ISA, potrà superare i numerosi dubbi di compilazione scaturiti al riguardo;

Farmaci e "altre spese"- Nel Quadro G09 sotto la voce “altre spese” non dovrebbero rientrare i farmaci veterinari. Per questi ultimi, sarebbe opportuno l’inserimento di un rigo apposito, nel quale indicare la spesa sostenuta per l’acquisto di farmaci, distinguendo quelli utilizzati per l’attività veterinaria dai farmaci veterinari "ceduti" per inizio/proseguimento della terapia (ex Decreto legislativo 193/2006, come modificato dall'articolo 13 del Decreto-legge 13 settembre 2012 n. 158). Ciò in ragione del fatto che la "cessione" del farmaco veterinario è considerata a livello legislativo e fiscale (IVA 22%) una prestazione veterinaria accessoria alla principale.

Ulteriori chiarimenti e correttivi- Fra gli elementi del Modello ISA che saranno meglio precisati nelle istruzioni al contribuente figura anche l'informazione sull' inizio dell’attività veterinaria, chiarendo che si deve intendere l’anno in cui il contribuente ha aperto la propria posizione nei confronti dell’Agenzia delle Entrate (non l'anno di laurea o di iscrizione all'Ordine). Fra i correttivi richiesti, figurano una migliore definizione della territorialità (domanda e offerta di servizi veterinari nei territori) e delle variabili legate alla durata dell'attività (in fase iniziale o avviata da tempo).

Nessun automatismo di accertamento sotto l'Indice 6- Alla luce dei risultati ottenuti valutando le circa 84.000 posizioni veterinarie (anni 2010-2017) -secondo i quali solo il 31% afferirebbe al regime premiale- il Presidente dell'ANMVI ha chiesto alla Divisione Contribuenti che non vengano automaticamente considerate come posizioni da accertare, quelle al di sotto del punteggio (6) di affidabilità. "Questo alla luce delle numerose incongruenze palesatesi nel primo anno di applicazione dell'ISA, in particolare per quei contribuenti che in precedenza risultavano del tutto congrui e coerenti". D'altra parte-  a fronte di Indici inverosimilmente sotto la soglia di affidabilità-  queste incongruenze sono state riconosciute dagli stessi funzionari delle Entrate nell'incontro del 12 novembre. La richiesta di non considerare come automaticamente accertabili le posizioni al di sotto dell'Indice 6 sarà ufficializzata dalla Commissione Esperti (macro-settore professionisti) del 5 dicembre prossimo.

Regime premiale insufficiente- Il Presidente dell'ANMVI ha chiesto di rafforzare le premialità, "in quanto le stesse non appaiono sufficientemente significative per il contribuente veterinario". Oltre all'esonero da accertamenti, il regime premiale dovrebbe tenere in debito conto ulteriori elementi di affidabilità quali il ruolo attivo nell'implementazione di attività digitali in favore della pubblica amministrazione, di interesse generale, come ad esempio l'invio di dati al Sistema Tessera Sanitaria, la fatturazione elettronica, ecc. Queste attività dovrebbero concorrere al raggiungimento dell'affidabilità e generare ulteriori forme premiali, conclude la nota del Presidente Melosi.

Commissione Esperti il 5 dicembre- A chiedere la revisione anticipata degli ISA era stata la Commissione Esperti, aprendo la strada al confronto con le categorie soggette agli Indici. Quello con i Medici Veterinari si è svolto il 12 novembre, quando l'Agenzia delle Entrate ha illustrato ad ANMVI e FNOVI il Modello ISA BK22U, da presentare nel 2020 per l'anno d'imposta 2019. 
Sulla documentazione presentata in quella occasione- e  resa pubblica per la consultazione-  le Entrate avevano chiesto osservazioni. L'ANMVI ha inoltrato le proprie, in vista della Commissione Esperti che si riunirà il 5 dicembre. Della Commissione fa parte il delegato FNOVI Giuliano Lazzarini.

ISA inverosimile: l'indice medio di affidabilità è 6.35

Formazione

Management Veterinario

Quella del management è una disciplina professionalizzante e trasversale a tutti i settori. Consulta tutti i dettagli!

Buone Pratiche Veterinarie

BPVmodiPercorso-qualità basato sulle BPV, secondo il Disciplinare (Manuale) ANMVI (Rev 3) adottato dall'ente di certificazione CSQA..
Consulta tutti i dettagli

Salute e sicurezza sul lavoro

immagine sicurezzaLogo ANMVIDal 2003 ANMVI organizza corsi residenziali per la salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro. Dal 2011 anche corsi di formazione FAD.
Consulta le normative ed i corsi

Metodologia Didattica

GSMDVIl gruppo di studio, promosso e gestito da ANMVI, apre un nuovo filone di formazione per qualificare le docenze dei Medici Veterinari.
Consulta tutti i dettagli!

Benessere Veterinario

Logo OrizzontaleIl gruppo intende fornire ai Medici Veterinari sostegno all’esercizio della loro attività, individuale o collettiva, in chiave propedeutica allo sviluppo del benessere professionale.
Consulta tutti i dettagli!

Tecnico Veterinario

CCNL E NORMA UNI Nurse orizzontale

Per info contattare la Scuola di Cremona e Roma ai seguenti recapiti: Tel.0372/403515 - 06/87182658.
Segreteria ATAV (Associazione Tecnici Ausiliari Veterinari): Tel.0372/403539

Utilizzo dei cookie: per garantire funzionalità e preferenze di navigazione questo sito utilizza cookie proprietari, al fine di migliorare l'esperienza dei propri utenti, e si riserva l'utilizzo di cookie di terze parti per migliorare i propri servizi. Per maggiori informazioni e ricevere eventuali istruzioni sull'uso dei cookie leggi l'informativa estesa, premendo il tasto CHIUDI accetti l'utilizzo dei cookie.