Come cambierà l'Anagrafe degli Animali d'Affezione

 

ORIZ CaneGattoFerretGarantire l’interoperabilità delle anagrafi regionali attraverso la creazione di una anagrafe unica, dotata di funzionalità nuove, in grado di migliorare la qualità dei dati e la programmazione degli interventi. Il sistema attuale non offre nessun servizio a valore aggiunto: le proposte sul Tavolo Tecnico Veterinario del Ministero della Salute.

 

Verso un nuovo Sistema Informativo Nazionale dell’Anagrafe degli Animali d’Affezione (SINAAF). Se ne è parlato ieri al Ministero della Salute, nel corso dei lavori del  Tavolo Tecnico Veterinario convocato dal Sottosegretario alla Salute Davide Faraone. Primi attori istituzionali  di questa evoluzione saranno il Centro Servizi Nazionale delle Anagrafi Zootecniche e la Direzione generale della sanità animale e dei farmaci veterinari, in attuazione dell'Atto di indirizzo 2017 del Ministero della Salute.

Presentato un Manuale Operativo- La Direzione Generale della digitalizzazione, del sistema informativo sanitario e della statistica (DGSISS) ha avviato da tempo uno studio delle specifiche tecniche utilizzate dalle singole anagrafi regionali allo scopo di poter realizzare una vera e propria anagrafe nazionale (cane, gatti e furetti) , tenendo conto del livello di sviluppo già raggiunto dalle Regioni. I risultati sono confluiti sul Tavolo di ieri, sotto forma di un Manuale Operativo proposto ai convenuti dalla Direzione Generale della Sanità Animale e dei Farmaci Veterinari.

Superare il disallineamento regionale - Partendo dall'esistente, il primo obiettivo è il superamento delle criticità del sistema attuale, fra le quali svetta il disallineamento fra i dati anagrafici regionali e quelli nazionali. Ne consegue l'impossibilità di rendere, su scala nazionale, un reale servizio di rintraccio ai proprietari che smarriscono il loro animale d'affezione. Il Ministero della Salute intende realizzare una banca dati centralizzata, contenente informazioni alle quali accedere direttamente, senza dover interrogare quelle regionali.
La realizzazione della nuova anagrafe nazionale si prefigge dunque di  mettere in comune dati, informazioni, e funzionalità per una migliore gestione, creando flussi inter-funzionali tra Regione, Servizi Veterinari e Ministero della Salute.

Rintraccio del proprietario-  Verrebbero efficientate le prassi che consentono di rintracciare il luogo di registrazione degli animali e il loro legittimo proprietario, nel rispetto della tutela della privacy del cittadino. Ad oggi, infatti, l'Anagrafe del Ministero della Salute è alimentata dalle singole anagrafi territoriali e non permette di rintracciare, attraverso il microchip, direttamente il proprietario, costringendo a contattare le ASL, i Comuni e, spesso, il produttore o il distributore del microchip.
Il Ministero intende mettere a disposizione dei cittadini una piattaforma informativa per l’erogazione dei servizi, utilizzabile anche su dispoitivi mobili.

Dati anagrafici e sanitari-  Il sistema attuale non offre nessun servizio a valore aggiunto sotto ulteriori profili: non vi sono informazioni relative a proprietari e strutture canili, cliniche veterinarie, colonie feline ecc. Il SINAAF gestirà quindi non solo l’anagrafe degli animali da affezione (cani, gatti e furetti), degli eventi associati, dei proprietari, dei veterinari e delle strutture di detenzione. L'accessibilità, tramite un portale ad hoc, consentirà anche la geolocalizzazione delle strutture veterinarie accreditate.
La nuova Anagrafe ottimizzerà le informazioni anagrafiche e vi aggiungerà quelle sanitarie e documentali (passaporto). L'ampiezza delle informazioni consentirà anche una definizione delle procedure di gestione degli animali nelle situazioni di emergenza. Un controllo più puntuale delle popolazioni animali consentirà anche tenere sotto controllo anche il fenomeno dell'abbandono.

Programmazione e controllo di costi pubblici- Inoltre gli animali registrati a livello nazionale non sono differenziati se di proprietà o randagi, con conseguente difficoltà a fare previsioni sui costi del randagismo. La possibilità di disporre di indicatori statistici, permetterà anche di calibrare al meglio gli interventi di sanità pubblica veterinaria finalizzati alla prevenzione delle malattie o lotta del randagismo.

La base per ulteriori sviluppi- Il sistema informativo nazionale costituisce la base informativa per lo sviluppo di nuove piattaforme software: farmacosorveglianza sugli animali d’affezione (scorte e ricette di medicinali veterinari), la cartella clinica elettronica, un registro tumori (tassi di incidenza georefenziati di tumori maligni e benigni) e l'emissione  centralizzata del passaporto.

Alla riunione del Tavolo Tecnico Veterinario, promosso da ANMVI, FNOVI e SIMEVEP hanno partecipato rispettivamente Marco Melosi (Presidente), Carla Bernasconi (Vicepresidente) e Antonio Sorice (Presidente). Al tavolo, oltre ai rappresentanti del Ministero della Salute e dell'IZS di Teramo, è intevenuto il coordinatore regionale Michele Brichese (Regione Veneto) e un rappresentante dell'Esercito.

Formazione

Management Veterinario

Quella del management è una disciplina professionalizzante e trasversale a tutti i settori. Consulta tutti i dettagli!

Buone Pratiche Veterinarie

BPVmodiPercorso-qualità basato sulle BPV, secondo il Disciplinare (Manuale) ANMVI (Rev 3) adottato dall'ente di certificazione CSQA..
Consulta tutti i dettagli

Salute e sicurezza sul lavoro

immagine sicurezzaLogo ANMVIDal 2003 ANMVI organizza corsi residenziali per la salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro. Dal 2011 anche corsi di formazione FAD.
Consulta le normative ed i corsi

Metodologia Didattica

GSMDVIl gruppo di studio, promosso e gestito da ANMVI, apre un nuovo filone di formazione per qualificare le docenze dei Medici Veterinari.
Consulta tutti i dettagli!

ANMVI Servizi

Ambulatorio chiavi in mano

ambulatorio chiavi manoCompendia una serie di attività di consulenza svolte da un team specializzato e professionale, in grado di consegnare al Medico Veterinario Titolare, di “nuova” o vecchia” esperienza professionale, una struttura perfettamente in regola.           Accedi alle info

 

Tecnico Veterinario

CCNL 2015-2018 Nurse orizzontale

Per info contattare la Scuola di Cremona e Roma ai seguenti recapiti: Tel.0372/403515 - 06/87182658.
Segreteria ATAV (Associazione Tecnici Ausiliari Veterinari): Tel.0372/403509

Utilizzo dei cookie: per garantire funzionalità e preferenze di navigazione questo sito utilizza cookie proprietari, al fine di migliorare l'esperienza dei propri utenti, e si riserva l'utilizzo di cookie di terze parti per migliorare i propri servizi. Per maggiori informazioni e ricevere eventuali istruzioni sull'uso dei cookie leggi l'informativa estesa, premendo il tasto CHIUDI accetti l'utilizzo dei cookie.