Ucraina, accolti i primi Medici Veterinari

 

Sono 14 le Colleghe arrivate in Italia dall’Ucraina che hanno trovato un alloggio e un’opportunità di esercizio professionale in Italia.Dall'inizio della guerra, l'Associazione Nazionale Medici Veterinari Italiani ha promosso azioni di accoglienza in Italia. I primi arrivi risalgono a sabato 12 marzo e riguardano tutti Veterinarie, a riprova che sono soprattutto le donne a lasciare il Paese. Con loro, figli e familiari per i quali sono stati individuati alloggi.

Il Presidente dell'ANMVI, Marco Melosi, attraverso un contact point umanitario con base in Polonia, ha raccolto le richieste dei Colleghi interessati a rifugiarsi in Italia. Contemporaneamente si è rivolto ai Colleghi italiani con l'invito a  segnalare le strutture veterinarie italiane disponibili ad accogliere temporaneamente un Collega fornendo sia un alloggio sia la possibilità di esercitare la professione.

“Ringrazio i Colleghi per la generosità- dichiara Melosi- che non si è limitata all’esercizio della professione, ma  anche a farsi carico di trovare un alloggio e una sistemazione per i Colleghi e i loro familiari. Per comprendere l’emergenza in atto, è importante sapere che ad oggi i Colleghi dall’Ucraina accolti da ANMVI sono tutte donne con al seguito figli e familiari.”  

Per i Medici Veterinari dall'Ucraina, il Governo ha agevolato il  riconoscimento della qualifica professionale sanitaria.

"Al momento - aggiunge Melosi- non siamo in grado di stimare quanti Colleghi verranno temporaneamente a esercitare la professione in Italia, perché molti sono ancora in Ucraina a fornire assistenza agli animali rimasti nel paese. La popolazione di animali bisognosa di assistenza sanitaria che vive ad oggi in Ucraina, non è soltanto quella dei pet, ma è anche quella degli animali selvatici e degli animali che vivono nei giardini zoologici".

Un aiuto concreto da parte di tutti per supportare i Colleghi e i loro familiari rimasti in Ucraina continua ad essere la donazione. Per questo ANMVI mette a disposizione le proprie coordinate bancarie per agevolare le donazioni, via bonifico ordinario, da riversare poi alle Società dei Veterinari ucraini.

Donazione via ANMVI:
Coordinate Bancarie intestate a: ANMVI Associazione Nazionale Medici Veterinari Italiani
IBAN: IT77P0623011419000043988583
BIC: CRPPIT2P219
Causale: Veterinari di Ucraina

Formazione

Salute e sicurezza sul lavoro

immagine sicurezzaLogo ANMVIDal 2003 ANMVI organizza corsi residenziali per la salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro. Dal 2011 anche corsi di formazione FAD.
Consulta le normative ed i corsi

Metodologia Didattica

GSMDVIl gruppo di studio, promosso e gestito da ANMVI, apre un nuovo filone di formazione per qualificare le docenze dei Medici Veterinari.
Consulta tutti i dettagli!

Benessere Veterinario

Logo OrizzontaleIl gruppo intende fornire ai Medici Veterinari sostegno all’esercizio della loro attività, individuale o collettiva, in chiave propedeutica allo sviluppo del benessere professionale.
Consulta tutti i dettagli!

Buone Pratiche Veterinarie

BPVmodiPercorso-qualità basato sulle BPV, secondo il Disciplinare (Manuale) ANMVI (Rev 3) adottato dall'ente di certificazione CSQA.
Consulta tutti i dettagli

Tecnico Veterinario

CCNL E PRASSI UNI Nurse orizzontale

Per info contattare la Scuola di Cremona e Roma ai seguenti recapiti: Tel.0372/403515 - 06/87182658.
Segreteria ATAV (Associazione Tecnici Ausiliari Veterinari): Tel.0372/403536