COMUNICATI STAMPA

 

NUOVI LEA, ANMVI A LORENZIN: VELLEITARI SENZA UNA ORGANIZZAZIONE

Numerose le prestazioni veterinarie che andavano organizzate prima del loro ingresso finanziato nei LEA- Incomprensibile come Salute, Finanze e Regioni possano stimare il finanziamento di un "sistema" inesistente.

 

(Cremona, 19 dicembre 2016)- Assenti dall’analisi politica ed economico-finanziaria, i nuovi Livelli Essenziali di Assistenza (LEA) della Veterinaria contengono nuove prestazioni veterinarie che rischiano di essere un esercizio velleitario. In particolare:

-si rifinanzia un modello di lotta al randagismo basato su una legge nazionale che, nei fatti e nelle valutazioni di autorevoli osservatori  viene considerata un fallimento;

-si finanzia il soccorso agli animali vittime di incidenti stradali senza che sia stata organizzato un sistema strutturato e preparato ad erogare le prestazioni;

-si finanzia un generico programma di tutela dell’incolumità pubblica da aggressioni di cani nella più totale assenza di dati epidemiologici per stimare i costi e le misure di intervento.

Tutto questo senza coperture finanziarie certe e documentate. Si tratta di considerazioni che l'ANMVI ha consegnato alla 12° Commissione Sanità del Senato in audizione sui nuovi Livelli Essenziali di Assistenza, mettendo in serio dubbio la sostenibilità economico-finanziaria e le garanzie di erogazione ai cittadini. Dubbi che restano senza risposta, anche alla luce dell'evoluzione in atto della legislazione veterinaria europea e dell’assenza nella Commissione di monitoraggio dei LEA di rappresentanze veterinarie.

Attività sanitarie rilevantissime per la tutela, la salute e la sicurezza della comunità continuano ad essere del tutto trascurate, ignorando che molte si potranno realizzare efficacemente solo  in forma integrata Pubblico-Privato, con elevato apporto sussidiario dei Medici Veterinari liberi professionisti.  

Ufficio Stampa ANMVI - Associazione Nazionale Medici Veterinari Italiani
0372/40.35.47

Utilizzo dei cookie: per garantire funzionalità e preferenze di navigazione questo sito utilizza cookie proprietari, al fine di migliorare l'esperienza dei propri utenti, e si riserva l'utilizzo di cookie di terze parti per migliorare i propri servizi. Per maggiori informazioni e ricevere eventuali istruzioni sull'uso dei cookie leggi l'informativa estesa, premendo il tasto CHIUDI accetti l'utilizzo dei cookie.